Archivi categoria: indiegesta

Per una discussione sulla Cultura a Ceccano

E così, con molta estemporaneità, avvertiamo il bisogno di dire la nostra.

Di fare delle precisazioni non richieste, ma necessarie, per poter portare avanti il nostro progetto di rinnovamento e di diversità culturale in una città che in alcune frange, per fortuna limitate e circoscritte, non perde occasione di buttare fango sulla rabbia giovane che anima la nuova generazione che ha deciso di non arrendersi, di diventare parte attiva per il bene di Ceccano e della provincia di Frosinone.

Lo facciamo quest’anno, perché questo 2011 è per noi un anno fondamentale. Questo è l’anno del nostro decimo compleanno, IndieGesta venne fondata il 22 giugno 2001 da 16 volenterosi che volevano portare avanti iniziative e progetti culturali nuovi.

Da quel giorno ne abbiamo passate di tutti i colori.

Siamo stati combattuti, accusati, temuti, ma anche incitati, incoraggiati, premiati, abbiamo avuto onore e polvere in questi 10 anni, siamo cresciuti tra soddisfazioni per imprese impossibili raggiunte e delusioni per progetti naufragati o andati male, abbiamo goduto per eventi con il pieno di spettatori e pianto per eventi in cui eravamo da soli.

Ma essere parte di un progetto, di un avamposto diverso da tutti quelli preesistenti o nascenti ci ha sempre dato la forza e lo stimolo per andare avanti con maggiore determinazione. I tanti “no” ricevuti nel corso degli anni sono stati la nostra benzina, i primi “Sì” sono stati il nostro stimolo a fare sempre meglio.

Ci avrebbe fatto comodo, negli anni, accostarci a questo o a quel consigliere regionale, a quel deputato, a quel consigliere o assessore provinciale, a quell’assessore comunale.

Negli anni pre-crisi avremmo potuto fare come hanno fatto in molti, ricevere emendamenti, finanziamenti, contributi importanti, che ci avrebbero fatto crescere a grandi livelli fin già dai primi anni. Avremmo magari ottenuto anche quella tanto agognata sede (che dopo 10 anni non abbiamo ancora) che non possiamo permetterci di affittare privatamente (noi che in massima parte siamo precari, studenti, disoccupati) e che tante altre associazioni hanno avuto in uso gratuito dal Comune.

Abbiamo preferito seguire il profilo basso. Non essere accostati a nessuno, non avvicinarci troppo a nessun partito, a nessuna corrente, anche quando i pettegoli o le malelingue facevano accostamenti facili, perché le chiacchiere escono da sole, anche quando non sono supportate dai fatti, ma abbiamo sempre preferito restare in disparte.

“Così non crescerete mai” è una frase che ci siamo sentiti dire spesso nel corso degli anni, ma ce ne siamo sempre fregati. Abbiamo lottato sempre, siamo andati negozio per negozio alla ricerca di fondi, abbiamo presentato progetti, lottato, inventato format e progetti sempre nuovi e alla fine, dopo 10 anni, iniziamo a godere dei frutti di un lavoro che nonostante ci sia costato soldi (tantissimi, personali, sottratti spesso a risparmi o a regali dei nonni), tempo, sacrifici, tempo libero a volontà, ci riempie il cuore di soddisfazione ogni volta che riusciamo a portare a compimento un nuovo progetto.

Adesso, dal niente, veramente dal niente, siamo i promotori, ad esempio, di uno dei festival di cortometraggi più importanti d’Italia, e questo lavorando lentamente, senza ambire a grossi nomi o grosse somme di denaro, contando principalmente sugli sponsor privati e sul sostegno dell’Amministrazione comunale (per la cronaca abbiamo rifiutato “fiumi” di soldi offerti da un altro Ente perché ci veniva chiesto in cambio un palese schieramento politico), quest’anno l’edizione dei record è costata complessivamente 4.500 euro, di cui 2.000 stanziati dal comune (non direttamente a noi ma stanziati per pagare fatture presentate da fornitori) e 2.500 raccolti da noi tramite sponsor privati.

Perché diciamo tutto questo?

Non lo diciamo per cercare un applauso, né per esporci a critiche, ma perché la mediocrità di alcuni individui, per comodità e per invidia, sparge voci subdole sui perché di questi ultimi recenti successi delle nostre molteplici iniziative.

Non possiamo restare in silenzio, lo dobbiamo alle 30 tra ragazze e ragazzi (su 60 iscritti totali) che rinunciano ad ogni ora del proprio tempo libero, anche dopo settimane di lavoro o di studi, anche quando avrebbero tutto il diritto di essere stanchi, pur di portare avanti, volontariamente e gratuitamente da sempre, un’idea di città diversa.

Non si può accettare che ragazze e ragazzi con una media età al di sotto dei 25 anni vengano liquidati con insinuazioni di vicinanza politica all’assessore del momento (ne sono passati in tanti in questi 10 anni e tanti altri ne passeranno, senza vedere mai un nostro rallentamento nella proposta culturale) o alla corrente politica di governo, troppo comodo e, per noi come per tutti coloro che fanno volontariato per la città, del tutto inaccettabile.

Scriviamo questa nota non per difendere soltanto la nostra posizione, ma per difendere la posizione di tutti i giovani di buona volontà che non credono che Ceccano sia morta e non abbia prospettive, ma che al contrario lottano quotidianamente contro tutto e tutti per dimostrare che un’altra città è possibile, e che è possibile solo con il lavoro e l’impegno di tutti, nessuno escluso.

Per questo chiediamo a tutti gli operatori culturali e alle istituzioni di rimboccarci le maniche, tutti insieme, per dare vita ad una bella estate ceccanese, un’estate che faccia notizia non solo per il vandalismo, le risse, gli schiamazzi notturni, lo spaccio, ma che faccia parlare di Ceccano come di una città allegra e piena di begli eventi culturali.

Dieciminuti Academy, partono i laboratori per il 2011

Dopo il successo dei 4 workshop svolti nel 2009 (Regia, Sceneggiatura, Musica per Immagini, Mestieri del Cinema) e del Laboratorio di creazione cinematografica IndieGesta FilmLAB, l’Associazione culturale IndieGesta di Ceccano (Fr) promuove a partire da Gennaio 2011, nell’ambito del Dieciminuti Film Festival (concorso internazionale per cortometraggi giunto alla sesta edizione), la Dieciminuti Academy, la scuola di cinema del più importante festival cinematografico del Lazio meridionale.

La Dieciminuti Academy sarà inizialmente strutturata in 3 laboratori di creazione cinematografica.

Il primo, al livello BASE, sarà orientato alla creazione assistita “in embrione” di un cortometraggio della durata massima di 10 minuti. Gli studenti (massimo 15) saranno accompagnati e seguiti nel corso degli incontri, che saranno divisi partendo dall’elaborazione dell’idea, alla stesura del soggetto e della sceneggiatura, alla fase di preproduzione e preparazione, alla produzione vera e propria fino a giungere alla postproduzione e al lancio del cortometraggio. Il primo esperimento ha avuto luogo nel 2010 con i primi 10 studenti (provenienti da due licei della provincia di Frosinone) e si è concluso con la realizzazione del cortometraggio “Realtà n. 2”, da novembre in distribuzione nei principali festival italiani.

 Il secondo, al livello AVANZATO, avrà una struttura più professionalizzante e punterà a rendere tutti i partecipanti degli autonomi professionisti del cinema, organizzando incontri specializzati sulla fotografia, sulla sceneggiatura, sulla scenografia, sulla ripresa audio e video, sulla regia, elaborando sempre in embrione una idea da realizzare ma concedendo maggiori libertà di movimento al gruppo di studenti (massimo 10), che si cimenteranno nella realizzazione di un corto di 15 minuti da lanciare poi nei vari festival italiani ed internazionali.

Il terzo sarà invece dedicato all’ANIMAZIONE in Stop Motion, dopo il successo del Workshop organizzato da IndieGesta in collaborazione con la cattedra di Multimedia 3 dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone. In questo caso il gruppo di studenti (massimo 20) si cimenterà nella pianificazione ed elaborazione di un cortometraggio di animazione di 3 minuti da lanciare nei vari festival italiani ed internazionali

La Dieciminuti Academy punta a rafforzare la voglia del Dieciminuti Film Festival di farsi non solo distributore di idee ma anche promotore e produttore delle migliori risorse emergenti presenti sul territorio, dando vita con gli anni a nuove generazioni di cineasti.

I corsi inizieranno a febbraio 2011 e si svolgeranno (con 2 incontri al mese nella prima parte e più incontri nella fase di produzione e successiva) fino alla ultimazione dei relativi cortometraggi. Il costo per l’iscrizione, vista la natura sperimentale del progetto, sarà di 25 euro a copertura della polizza assicurativa stipulata per i partecipanti. La fascia di età di riferimento è quella che va dai 17 ai 25 anni. I corsi saranno curati da professionisti incaricati dell’Associazione culturale IndieGesta.

Ricordiamo a tutti gli interessati che per iscriversi ai laboratori è necessario inviare una email all’indirizzo info@indiegesta.org entro il 15 febbraio. Visto il numero limitato di posti per ogni singolo laboratorio le iscrizioni termineranno quando sarà stato raggiunto il numero necessario. Il versamento della quota di partecipazione avverrà il primo giorno di lezione.

Gemellati con Segni di Jazz

Una lunga collaborazione ed amicizia é finalmente sfociata in un gemellaggio ufficiale. Dallo scorso 19 dicembre, IndieGesta è gemellata con l’Associazione Segni di Jazz di Segni (Rm). Il gemellaggio è stato ufficializato nel corso della quarta edizione del Segni di Jazz Festival, una rassegna importantissima che in due giorni ha visto salire sul palco artisti di valore assoluto. Di questa quarta edizione IndieGesta realizzerà un documentario breve che verrà presentato sia a Segni che a Ceccano nell’autunno 2011. Sempre nel 2011, in occasione della sesta edizione di IndieJazz e dei festeggiamenti per il decennale della fondazione di IndieGesta, gli amici di Segni di Jazz saranno ospiti a Ceccano in una cerimonia che sancirà lo scambio tipico dei gemellaggi culturali.

Ringraziamenti per l’evento dell’estate 2010

Anche la quinta Imboscata è stata archiviata con rammarico ed entusiasmo.

Rammarico perché tre giorni di allegria e musica sono volati via troppo velocemente, tanto da lasciarci nella testa le note risuonate per la Villa comunale in queste serate di fine estate ancora adesso.

Entusiasmo perché c’è stata la consapevolezza generale che questa quinta edizione dell’Imboscata è stata l’evento culturalmente e socialmente più importante dell’estate.

Dodici formazioni musicali, più di cinquanta giovani artisti saliti sul palco per esibire il proprio talento musicale, una media di 400 spettatori a serata, per lo più giovanissimi provenienti da ogni parte della provincia di Frosinone, che hanno gremito la Villa comunale e l’hanno riempita della loro passione per la musica, questi i numeri di questa che è stata forse l’edizione più riuscita, sotto tutti i punti di vista, della nostra rassegna.

Ancora in queste ore sui social network più importanti continuano a circolare migliaia di foto, di video, di scambi di amicizie e di contatti tra i musicisti e le ragazze e i ragazzi che hanno assistito ai concerti, di commenti positivi e di incitamento a continuare e ad organizzare presto nuovi eventi, nuovi concerti, nuove Imboscate.

Per questo motivo siamo stati orgogliosi di aver ricevuto nel corso della serata di domenica una targa da parte dell’Assessorato alle Politiche Giovanili, per mano dell’Assessore Pietro D’Annibale e del Presidente della Commissione Cultura e Politiche Giovanili Pasquale Casalese, che hanno riconosciuto il valore dell’iniziativa che ha coinvolto, sia come attori che come spettatori, centinaia di giovani ceccanesi. Un riconoscimento che IndieGesta, che nonostante abbia quasi 10 anni di storia ha ancora una media età al di sotto dei 26 anni, porterà nel cuore assieme ai tantissimi complimenti ed incitamenti ricevuti in queste serate. Passando ai ringraziamenti, vogliamo ringraziare per primo l’Assessore alla Cultura Pietro D’Annibale, artefice di una Estate ceccanese come non se ne vedevano da anni pur non contando su un solo centesimo provenienti da Provincia e Regione. Diciamo questo a costo di passare per “filogovernativi”, ma è un dato di fatto che credo nessuno possa contestare. Ringraziamo poi i funzionari e gli operatori del Comune di Ceccano, con in testa come al solito il nostro “guru” Mauro Scarsella; ringraziamo i ragazzi di Muzak service: Pietro, Vincenzo, Enrico, Federico, per aver offerto come di contuesto una resa musicale da grandi eventi; ringraziamo Fausto, Claudia, Elisa e Claudio per averci sfamato in questi tre giorni; ringraziamo tutte le ragazze e i ragazzi di IndieGesta (che non nominiamo perché sarebbero troppi!) che hanno lavorato duramente per tutto il mese di agosto per rendere possibili le serate di IndieJazz al Castello e queste tre serate dell’Imboscata alla Villa comunale; ringraziamo infine tutti i musicisti che si sono esibiti sul palco e tutte le centinaia di ragazze e ragazzi che hanno assistito alle serate e proprio per questo le hanno rese migliori. Grazie di cuore a tutti!!

Torna L’Imboscata!

A tre anni di distanza dalla quarta riuscitissima edizione, torna una delle rassegne musicali più amate della provincia di Frosinone, L’Imboscata.

L’evento è come di consueto promosso ed organizzato dall’Associazione culturale IndieGesta ed è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ceccano.

La cornice delle tre serate della quinta edizione, che si svolgerà dal 27 al 29 agosto, sarà come è tradizione la Villa comunale di Ceccano.

Quest’anno per espressa volontà degli organizzatori, che vogliono in questo modo rispondere alle polemiche emerse nelle scorse settimane sul disagio delle giovani generazioni ceccanesi, i gruppi ospiti della rassegna saranno in massima parte provenienti proprio da Ceccano ed abbracceranno diverse fasce di età ed una grande varietà di generi musicali, a riprova del fatto che i giovani hanno bisogno di spazi e di soluzioni creative per esprimersi e combattere il disagio e non di azioni repressive e mortificanti nei loro confronti.

Questo dunque il cast artistico della quinta edizione de L’Imboscata:

Venerdì 27 Agosto, ore 21.30

RAZORLIPS, glam rock
LA BASTILLE, alternative
ANGELS 69, punk
HOLEINTHEWALL, metal

Sabato 28 Agosto, ore 21.30

SANITARIUM
, metal
JOHNNY ROCKER, rock
ABOUT WAYNE, post grunge
HUNGED HEADS, hard rock

Domenica 29 Agosto, ore 21.30

SOUR CRY, rock
AT THE WEEKENDS, indie
LARIVOLTA, pop punk
HIP HOP CONTEST
(feat. SACI EL NINO, ADV, BIG C, TATO, ALIB & CLOCKER, ZERO FAVOLE)

L’ingresso è come sempre gratuito e all’interno verrà allestito uno stand gastronomico.

Per ulteriori info:
http://www.indiegesta.org
Mail: info@indiegesta.org
Tel. 3281223188 – 3487296259 – 3470467394

Torna IndieJazz, dal 6 al 7 agosto al Castello dei Conti di Ceccano (Fr)

Dopo tre anni di assenza torna finalmente IndieJazz, la rassegna jazzistica indipendente ideata e promossa dall’Associazione culturale IndieGesta con il patrocinio del Comune di Ceccano diventata nel corso degli anni un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del genere. Quest’anno IndieJazz sarà ospitata da una delle cornici più suggestive della provincia di Frosinone, sarà infatti il Castello dei Conti di Ceccano ad ospitare gli artisti di questa quinta edizione della rassegna.

Questo il programma:

INDIEJAZZ, quinta edizione

Castello dei Conti di Ceccano (Fr), ingresso gratuito

Venerdì 6 Agosto 2010, inizio concerto ore 21.30

LISA MARONI QUINTET

Il quintetto eseguirà i brani dell’album “Auditorio Intimo”, edito a maggio 2010 con musiche di Lisa Maroni, Michel Petrucciani, Milton Nascimento, Tania Maria, Toninho Horta, Joyce, ed altri. Un album aperto alle contaminazioni che portano dritti alle radici della bossa nova, del samba, del blues e del jazz.

Lisa Maroni, voce
Bruno Erminero, piano
Ricardo Janotto, percussioni
Daniele Cappucci, contrabbasso
Israel Varela, batteria

e la partecipazione straordinaria di Stefania Libera Ceccarelli

Sabato 7 Agosto 2010, inizio concerto ore 21.30

PARIA SWING

I Paria Swing nascono alcuni anni fa con l’intento di ricreare le sonorità anni ’30 del gipsy jazz, conosciuto anche come jazz manouche. I pezzi che propongono sono direttamente ispirati al repertorio del famoso chitarrista zingaro Django Reinhardt, inventore di un genere che ha saputo mescolare lo swing dell’epoca con le sonorità tzigane: il risultato è una musica allegra e scoppiettante dal gusto retrò.

Danilo Minicilli, chitarra e voce
Nicola Turriziani, chitarra
Luca Cerelli, clarinetto
Diego Micheli, contrabbasso

Organizzazione: Associazione culturale IndieGesta Web: http://www.indiegesta.org/ – Email: info@indiegesta.org Tell. 3281223188 – 3487296259 – 3470467394

IndieGesta e il Woman & Blues Festival 2010

In merito alle polemiche scatenatesi nei giorni scorsi a proposito della quinta edizione del Woman & Blues Festival, ci preme fare chiarezza e soprattutto trovare una soluzione pacifica nell’interesse della città ad una controversia che ci ha visti involontariamente coinvolti.

La scorsa settimana siamo stati contattati dall’Assessore alla Cultura Pietro D’Annibale, che ci ha chiesto di collaborare con l’Amministrazione comunale nell’organizzazione del Woman & Blues Festival, manifestazione che proprio IndieGesta ha tenuto a battesimo nel luglio 2001 e che poi negli anni a seguire è stata proseguita sempre con successo dagli amici dell’Associazione Sonora per altre tre edizioni.

Tenendo fede ad uno spirito di collaborazione che si è sempre rivelato proficuo tra IndieGesta e l’Amministrazione comunale, abbiamo deciso di accettare, a titolo del tutto gratuito, la richiesta di aiuto di D’Annibale nonostante fosse per noi piuttosto onerosa essendo in questo periodo impegnati su diversi fronti: quinta edizione de L’Imboscata; laboratorio Indiegesta FilmLab per la realizzazione di un cortometraggio con 20 ragazzi del Liceo di Ceccano; laboratorio teatrale in collaborazione con l’Associazione Atto Primo; realizzazione del nostro quinto cortometraggio; progetto I Love Cinema presso la Mediateca.

Questo affidamento ha fatto nascere una polemica tra gli amici di Sonora e l’Assessore D’Annibale che ci sentiamo in dovere di smorzare sul nascere offrendo la possibilità di trovare una soluzione alla controversia.

Per poter seguire al meglio le iniziative già previste nella nostra programmazione annuale, che sono come al solito molteplici ed impegnative, e per far sì che si torni ad un clima più sereno e disteso tra l’Amministrazione comunale e Sonora, il Consiglio Direttivo di IndieGesta, ringraziando l’Assessore D’Annibale per la grande considerazione in cui ha voluto tenere i nostri 9 anni di attività sociale sul territorio, ha deciso di rinunciare, nonostante il lavoro già avviato, all’organizzazione del Woman & Blues Festival, sperando che in questo modo possa tornare un clima di serenità tra l’Assessorato alla Cultura e gli amici dell’Associazione Sonora, auspicando che siano proprio questi ultimi a riprendere le redini dell’evento dopo le tre brillanti edizioni da loro organizzate in passato.

Da parte nostra riprenderemo con la solita passione le tante nostre iniziative in cantiere e ci metteremo già dal prossimo autunno a disposizione sia dell’Associazione Sonora che delle altre organizzazioni presenti sul territorio per sviluppare in futuro progetti comuni che rendano migliore la vita sociale della nostra città.

IRIDE – Estemporanea di Fotografia sul Corteo Storico di Ceccano

IndieGesta presenta una nuova iniziativa organizzata in collaborazione con il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano.

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla prima edizione dell’Estemporanea di Fotografia “IRIDE”, nuovo progetto di IndieGesta legato al mondo della fotografia.

Il tema del concorso sarà il Corteo Storico organizzato dal Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano il prossimo 13 Giugno 2010.

Questo il regolamento del concorso:

1) La partecipazione al concorso è aperta a tutti.
2) Il tema del concorso è il Corteo Storico di Ceccano (Fr) in programma il giorno 13 giugno 2010
3) Per poter partecipare è obbligatorio effettuare la pre-iscrizione al concorso entro il 10 giugno 2010, richiedendo il badge di partecipazione via email all’indirizzo info@indiegesta.org indicando le proprie generalità (nome, data di nascita, indirizzo, recapiti). Il badge obbligatorio per partecipare al concorso andrà ritirato il giorno del Corteo, Domenica 13 giugno (orario 14), presso il piazzale antistante il Liceo Scientifico e Linguistico di Ceccano, in viale Fabrateria Vetus, luogo di partenza del corteo.
4) Le foto andranno scattate solo ed esclusivamente nel corso del Corteo Storico del 13 giugno.
5) Due foto, a scelta dell’autore, andranno consegnate all’organizzazione entro il 30 giugno ai fini dell’allestimento della mostra e della relativa premiazione del vincitore. Le modalità di consegna verranno comunicate per tempo a tutti i partecipanti.
6) Le stampe, a colori o in bianco e nero, dovranno essere realizzate in formato 20×30 cm, montate su cartoncino nero ad uso passepartout del formato obbligato di 30×40 cm, esenti da firma o segni di riconoscimento nella parte anteriore, con indicato posteriormente il nome e cognome dell’autore.
7) La giuria, composta da tre esperti del settore, selezionerà nel corso della mostra, che verrà allestita all’interno del Liceo Scientifico di Ceccano in data da definire, il vincitore del concorso, che in una speciale cerimonia di premiazione riceverà il seguente premio:

-Buono Spesa da 100,00 (cento) Euro presso Photodigital Discount di Ceccano.

8) A tutti i partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione.
9) Il giudizio della giuria è insindacabile ed inappellabile, la partecipazione al concorso implica l’accettazione del presente regolamento. L’organizzazione si riserva la facoltà di non accettare immagini la cui realizzazione si presume abbia arrecato danno e offesa al soggetto della stessa o comunque non in linea con lo spirito del concorso.
10) Al termine della mostra le foto entreranno a far parte del patrimonio del Liceo Scientifico di Ceccano.

Per Informazioni:
Email: info@indiegesta.org
Tel. 3281223188