Archivi tag: indiegesta

Dieciminuti FF6, anche la terza serata un successo!

Anche la terza serata del Dieciminuti Film Festival si è rivelatata un grande successo di pubblico, con oltre 200 spettatori presenti, una serata diversa, con meno cortometraggi, solo i 6 rimasti da visionare per la sezione Visti da Vicino più il corto Una Sola Moltitudine, fuori concorso prodotto da IndieGesta e l’incontro con Elisabetta Rocchetti che ha presentato in anteprima nazionale il suo primo film da regista Diciottanni, il mondo ai miei piedi.

In attesa del gran finale, con la cerimonia di premiazione dei cortometraggi vincitori delle diverse sezioni a concorso (Ufficiale, Extralarge, Altrove, Animazioni e Visti da Vicino), comunichiamo i dati ufficiali del voto del pubblico per i cortometraggi realizzati dagli autori provenienti dalla provincia di Frosinone.

Questi i dati della votazione di Sabato 15 gennaio:

INVISIBILIA di Adriano Barletta (Ceccano): 38,8%

L’UZBEKO di Luca Aversa (Frosinone): 22,2%

GRITO di Marco Fratarcangeli (Ripi): 14,2%

SWITCH OFF di Mauro Villani (Frosinone): 9,3%

NE USCIREMO ALLA GRANDE di Simone Nestori (Alatri): 8%

…E NON URLARE di Silvia Sbardella e Riccardo Bernardi (Supino): 7,5%

Alla luce quindi dei risultati dell’ultima serata è quindi possibile stilare le percentuali complessive raccolte dai 17 corti in concorso nella sezione Visti da Vicino, ossia:

IL PORCODDUE di Giulio Cantagallo: 16,4%

NOTTURNO BAHH ATTO SECONDO di Aldo Patriarca: 16,2%

INVISIBILIA di Adriano Barletta: 12,5%

L’UZBEKO di Luca Aversa: 7,1%

LE PRECAUZIONI INUTILI (CONTRO I LADRI) di Egidio Incelli: 6,1%

UNA CORSA SPERICOLATA di Eliana Grimaldi: 5,5%

SMALTO E CAFFE’ di Sara Silvestri: 5,3%

OGNUNO FA QUELLO CHE PUO’ PER NON PENSARE ALLA VITA di Irene Carlevale: 5%

GRITO di Marco Fratarcangeli: 4,5%

RUGGIERO di Giacomo Gemmiti e Alessandro Rosa: 4%

IL PARADISO SI AVVICINA di Giusepppe Roma: 3,4%

WILD HORSES di Samuele Rossi e Danilo Fabrizi: 3%

SWITCH OFF di Mauro Villani: 2,8%

NE USCIREMO ALLA GRANDE di Simone Nestori: 2,6%

… E NON URLARE di Silvia Sbardella e Riccardo Bernardi: 2,4%

DREAMING HOLLYWOOD di Alessio Fabrizi: 2%

TRAVIS di Christian Boccia: 1,2%

Accedono dunque alla finalissima di domenica 16 gennaio: IL PORCODDUE di Giulio Cantagallo, NOTTURNO BAHH ATTO SECONDO di Aldo Patriarca e INVISIBILIA di Adriano Barletta. L’appuntamento è per le ore 18.

Dieciminuti FF6, buona anche la seconda!

Ancora una grande, lunga, divertente, faticosa serata di cinema, con tutte le emozioni che sono riusciti a suscitare cortometraggi totalmente diversi tra loro, con tematiche a volte impegnate, a volte drammatiche, a volte spassose, il Dieciminuti Film Festival è arrivato all’anno della maturità e si vede.

Registrate 213 presenze nella seconda serata del festival, meno rispetto alla prima ma comunque un successo perchè sono stati tanti i corti applauditi a scena aperta e soddisfatti i volti delle persone che lasciavano la sala alla fine delle proiezioni. Un risultato che inorgoglisce non solo chi lavora a questa manifestazione da quasi un anno ma anche la città di Ceccano, che in queste giornate si sta trasformando nel punto di riferimento culturale dell’intera provincia.

Anche la seconda serata si è conclusa con la tranche di cortometraggi provenienti dalla provincia di Frosinone e dal voto del pubblico in sala. A tal proposito ci preme ricordare che le regole ferree che stiamo facendo applicare alla lettera da tutti sono state create e servono principalmente per garantire a tutti i partecipanti gli stessi diritti e le stesse condizioni di visibilità, a prescindere da tutto. Per questo per la sezione può votare soltanto chi è presente in sala al momento dell’inizio dei corti della sezione locale, e può votare per quei corti soltanto chi li visiona tutti dall’inizio alla fine. Per questo riteniamo validi solo i voti che ritiriamo al termine delle proiezioni, e ci facciamo riconsegnare le schede da chi lascia la sala prima del termine perchè magari interessato alla visione di un solo corto. Per poter decidere quale corto votare è necessario vederli tutti (parliamo di un max di 6 cortometraggi, max 40 minuti), altrimenti non si riscontra l’imparzialità di giudizio necessaria per tutti i partecipanti. Ripetiamo fino alla noia queste precisazioni perchè spesso è capitato nel corso delle serate di alcuni casi, pochi e isolati, di conoscenti e amici che protestavano perchè “tanto sono qui solo per votare il corto del mio amico”, è una scelta legittima, ma è legittimo da parte nostra far rispettare un regolamento che garantisce i diritti di ognuno dei singoli partecipanti e non solo di quelli che portano più amici.

Detto questo, ma ci teniamo a ribadirlo pubblicamente perchè il concorso popolare ha in gioco dei premi che faticosamente noi organizzatori siamo riusciti a mettere in palio, passiamo ai risultati della seconda serata.

La sfida quindi è stata all’ultimo voto, questo il risultato finale della seconda serata:

LE PRECAUZIONI INUTILI (CONTRO I LADRI) di Egidio Incelli (Ceccano): 26%

SMALTO E CAFFE’ di Sara Silvestri (Ceccano): 22,7%

OGNUNO FA QUELLO CHE PUO’ PER NON PENSARE ALLA VITA di Irene Carlevale (S. Giovanni Incarico): 21%

RUGGIERO di Giacomo Gemmiti e Alessandro Rosa (Isola del Liri): 16,8%

DREAMING HOLLYWOOD di Alessio Fabrizi (Boville Ernica): 9,2%

TRAVIS di Christian Boccia (Frosinone): 4,3%

L’appuntamento è quindi fissato per questa sera sempre a partire dalle ore 21 con l’ultima tranche di cortometraggi locali, che stasera apriranno la serata, proseguendo con la proiezione dell’ultimo cortometraggio prodotto dalla IndieGesta Films, Una Sola Moltitudine, e chiudendo con l’incontro con l’attrice e regista Elisabetta Rocchetti che parlerà della sua opera prima “Diciottanni, il mondo ai miei piedi”, opera che vedremo in anteprima nazionale.

Dieciminuti FF6, una prima straripante

Con ancora la stanchezza nelle gambe e nella testa proviamo a fare un primo resoconto di quella che è stata la prima straripante serata della sesta edizione del Dieciminuti Film Festival.

Era il debutto del “giovedì”, era la prima volta infatti che sperimentavamo l’allungamento del week end e vista la folla di ieri sera possiamo tranquillamente dire che l’esperimento è perfettamente riuscito!

Registrate nel complesso 327 spettatori su una sala da 350 posti, abbiamo toccato già dalla prima serata il record di presenze della serata finale della scorsa edizione, numeri da capogiro che ci daranno la forza per cercare di rendere unico un evento che anno dopo anno sta crescendo sotto tutti i punti di vista, dalle opere iscritte alle serate, dagli ospiti agli spettatori, una crescita che non è ancora supportata a dovere da sponsor e istituzioni ma che visti i numeri lascia intendere che l’attenzione nei confronti del Dieciminuti Film Festival non potrà che salire nei prossimi anni. Basti pensare che a livello nazionale tra i festival con budget inferiore ai 5mila euro il Dieciminuti Film Festival è ai primissimi posti per numeri e qualità.

Passando alla serata, applausi scroscianti per molte delle opere in concorso nella sezione Ufficiale, nella sezione Extralarge e nella sezione Altrove, quest’ultima dedicata ai cortometraggi stranieri. Tutti i corti proiettati hanno riscontrato i favori del pubblico e sono stati molto applauditi ed apprezzati, segno che quest’anno il lavoro dei giurati sarà molto più difficile che negli anni passati.

Grandi applausi anche per le prime 4 animazioni in stop-motion presentate nel corso della serata. Le animazioni, che accompagneranno anche le altre serate del festival, hanno tutte come tema il conto alla rovescia e sono state realizzate dagli allievi del workshop sull’animazione in stop-motion organizzato da IndieGesta in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Frosinone.

La serata si è conclusa con la prima tranche di cortometraggi provenienti dalla provincia di Frosinone, quelli in concorso nella sezione Visti da vicino per i quali era previsto il voto del pubblico presente in sala. La serata è stata animatissima grazie ai lavori di Samuele Rossi e Danilo Fabrizi, autori di “Wild Horses”, ultima produzione della 88MH Productions, una realtà produttiva tutta ciociara che si distingue per la prolificità e per l’originalità delle opere prodotte. E’ stata poi la volta del secondo episodio del corto vincitore della scorsa edizione, sempre nella sezione locale, “Notturno Bahh”, il cui atto secondo è stato osannato ed applaudito da un grande numero di estimatori ed appassionati della saga del mitico protagonista Spolverino. Dopo Notturno Bahh è stata la volta della debuttante Eliana Grimaldi, con il suo “Una corsa spericolata”, anche questo corto molto applaudito soprattutto per il colpo di scena spiazzante del finale. Poi è stata la volta del secondo corto ceccanese, “Il paradiso si avvicina” di Giuseppe Roma, un cortometraggio che farà discutere perchè affronta a muso duro gli scempi urbanistici che hanno dilaniato il territorio di Ceccano negli ultimi anni. Per ultimo è stata la volta de “Il Porcoddue”, corto realizzato da Giulio Cantagallo che ha strappato cinque minuti di applausi per come ha affrontato e narrato la cultura del maiale in Ciociaria, mostrando immagini crude ma significative.

La sfida quindi è stata all’ultimo voto, questo il risultato finale della prima serata:

IL PORCODDUE di Giulio Cantagallo (Ferentino): 36,8%

NOTTURNO BAHH ATTO SECONDO di Aldo Patriarca (Ceccano): 36,4%

UNA CORSA SPERICOLATA di Eliana Grimaldi (Arce): 12,4%

IL PARADISO SI AVVICINA di Giuseppe Roma (Ceccano): 7,4%

WILD HORSES di Samuele Rossi e Danilo Fabrizi (Alatri): 7%

I tre finalisti della Sezione Visti da Vicino verranno annunciati al termine della serata di sabato 15 gennaio. Alla finalissima di domenica accederanno i tre cortometraggi che avranno avuto la percentuale di voto complessiva più alta.

L’appuntamento è dunque per stasera alle ore 21 sempre presso il Cinema Antares di Ceccano (Fr).

Buon anno

IndieGesta augura a tutti un Sereno e Prosperoso nuovo anno.

Il 2011 sarà un anno importante per la nostra organizzazione, il 22 giugno raggiungeremo il traguardo dei 10 anni di attività e tante sono le iniziative in programma per tutto l’anno.

Un saluto doveroso per chiudere il 2010 lo dobbiamo a due persone che ci hanno lasciato nel corso dell’anno, Memmino Cipriani e Vittoria Storci, due figure importanti per il mondo culturale ceccanese che sono sempre state vicine ad IndieGesta e alle quali tutti noi abbiamo sempre voluto bene. Sarà più triste festeggiare il decennale senza di loro, ma sarà anche per loro e nel loro ricordo che lo festeggeremo.

Buon anno da IndieGesta.

Torna IndieJazz, dal 6 al 7 agosto al Castello dei Conti di Ceccano (Fr)

Dopo tre anni di assenza torna finalmente IndieJazz, la rassegna jazzistica indipendente ideata e promossa dall’Associazione culturale IndieGesta con il patrocinio del Comune di Ceccano diventata nel corso degli anni un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti del genere. Quest’anno IndieJazz sarà ospitata da una delle cornici più suggestive della provincia di Frosinone, sarà infatti il Castello dei Conti di Ceccano ad ospitare gli artisti di questa quinta edizione della rassegna.

Questo il programma:

INDIEJAZZ, quinta edizione

Castello dei Conti di Ceccano (Fr), ingresso gratuito

Venerdì 6 Agosto 2010, inizio concerto ore 21.30

LISA MARONI QUINTET

Il quintetto eseguirà i brani dell’album “Auditorio Intimo”, edito a maggio 2010 con musiche di Lisa Maroni, Michel Petrucciani, Milton Nascimento, Tania Maria, Toninho Horta, Joyce, ed altri. Un album aperto alle contaminazioni che portano dritti alle radici della bossa nova, del samba, del blues e del jazz.

Lisa Maroni, voce
Bruno Erminero, piano
Ricardo Janotto, percussioni
Daniele Cappucci, contrabbasso
Israel Varela, batteria

e la partecipazione straordinaria di Stefania Libera Ceccarelli

Sabato 7 Agosto 2010, inizio concerto ore 21.30

PARIA SWING

I Paria Swing nascono alcuni anni fa con l’intento di ricreare le sonorità anni ’30 del gipsy jazz, conosciuto anche come jazz manouche. I pezzi che propongono sono direttamente ispirati al repertorio del famoso chitarrista zingaro Django Reinhardt, inventore di un genere che ha saputo mescolare lo swing dell’epoca con le sonorità tzigane: il risultato è una musica allegra e scoppiettante dal gusto retrò.

Danilo Minicilli, chitarra e voce
Nicola Turriziani, chitarra
Luca Cerelli, clarinetto
Diego Micheli, contrabbasso

Organizzazione: Associazione culturale IndieGesta Web: http://www.indiegesta.org/ – Email: info@indiegesta.org Tell. 3281223188 – 3487296259 – 3470467394

IndieGesta e il Woman & Blues Festival 2010

In merito alle polemiche scatenatesi nei giorni scorsi a proposito della quinta edizione del Woman & Blues Festival, ci preme fare chiarezza e soprattutto trovare una soluzione pacifica nell’interesse della città ad una controversia che ci ha visti involontariamente coinvolti.

La scorsa settimana siamo stati contattati dall’Assessore alla Cultura Pietro D’Annibale, che ci ha chiesto di collaborare con l’Amministrazione comunale nell’organizzazione del Woman & Blues Festival, manifestazione che proprio IndieGesta ha tenuto a battesimo nel luglio 2001 e che poi negli anni a seguire è stata proseguita sempre con successo dagli amici dell’Associazione Sonora per altre tre edizioni.

Tenendo fede ad uno spirito di collaborazione che si è sempre rivelato proficuo tra IndieGesta e l’Amministrazione comunale, abbiamo deciso di accettare, a titolo del tutto gratuito, la richiesta di aiuto di D’Annibale nonostante fosse per noi piuttosto onerosa essendo in questo periodo impegnati su diversi fronti: quinta edizione de L’Imboscata; laboratorio Indiegesta FilmLab per la realizzazione di un cortometraggio con 20 ragazzi del Liceo di Ceccano; laboratorio teatrale in collaborazione con l’Associazione Atto Primo; realizzazione del nostro quinto cortometraggio; progetto I Love Cinema presso la Mediateca.

Questo affidamento ha fatto nascere una polemica tra gli amici di Sonora e l’Assessore D’Annibale che ci sentiamo in dovere di smorzare sul nascere offrendo la possibilità di trovare una soluzione alla controversia.

Per poter seguire al meglio le iniziative già previste nella nostra programmazione annuale, che sono come al solito molteplici ed impegnative, e per far sì che si torni ad un clima più sereno e disteso tra l’Amministrazione comunale e Sonora, il Consiglio Direttivo di IndieGesta, ringraziando l’Assessore D’Annibale per la grande considerazione in cui ha voluto tenere i nostri 9 anni di attività sociale sul territorio, ha deciso di rinunciare, nonostante il lavoro già avviato, all’organizzazione del Woman & Blues Festival, sperando che in questo modo possa tornare un clima di serenità tra l’Assessorato alla Cultura e gli amici dell’Associazione Sonora, auspicando che siano proprio questi ultimi a riprendere le redini dell’evento dopo le tre brillanti edizioni da loro organizzate in passato.

Da parte nostra riprenderemo con la solita passione le tante nostre iniziative in cantiere e ci metteremo già dal prossimo autunno a disposizione sia dell’Associazione Sonora che delle altre organizzazioni presenti sul territorio per sviluppare in futuro progetti comuni che rendano migliore la vita sociale della nostra città.

Dieciminuti Film Festival 5, il programma completo

Una nuova edizione da record per il Dieciminuti Film Festival. La quinta edizione della manifestazione ideata e organizzata dall’Associazione culturale IndieGesta con il patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Ceccano e dell’Assessorato allo Spettacolo e Politiche Giovanili della Provincia di Frosinone ha fatto registrare infatti il numero record di 203 cortometraggi iscritti alle varie categorie in cui è strutturato il concorso provenienti da tutta Italia e da Paesi come Spagna, Francia, Regno Unito, Argentina e Libano, a testimoniare la crescente popolarità che l’ormai consolidata kermesse ceccanese inizia ad assumere nel settore del cinema breve.

Completamente gratuita come di consueto, la maratona di cortometraggi che verrà presentata al pubblico nei tre giorni del Festival sarà di grande qualità e spessore, con la partecipazione di firme importanti e interpretazioni di attori ed attrici noti al grande pubblico cinematografico e televisivo. Diverse le sezioni a concorso, nel dettaglio: la Sezione più attesa da sempre è quella Ufficiale dedicata alle opere di fiction della durata massima di 10 minuti. I finalisti, che saranno giudicati da una giuria composta da Federico Greco, Regista e Documentarista, Camillo Savone, Giornalista e Compositore, Claudia Colafrancesco, Esperta di cinema e comunicazione, Arianna Mancini, Storica e Critica del cinema, e Giovanni Masi in rappresentanza dell’Associazione IndieGesta. Questi i 14 corti finalisti della Sezione Ufficiale: 5.00 di Andrea Ferraguti; Ali di cera di Hedy Krissane; Buonanotte di Riccardo Banfi; Colors di Gianni Del Corral; Dueditre di Stefano Lodovichi; El mueble de las fotos di Giovanni Maccelli; Il buio di Alessandro Riccardi; Il grande Piter Tozzi di Filippo Cesari; Il mio nome non è importante di Emanuele Pisano; La fiducia di Francesco Costantini; L’uomo perfetto di Ivano Fachin; Per sempre di Daniele Fabrizi; Sayonara Nippon di Elenfant Film; Tutto passa di Luca Tedesco.

Sempre nel campo dei cortometraggi, continua a mietere successi la sezione inaugurata lo scorso anno dedicata ai cortometraggi della durata tra i 10 e i 15 minuti, una sezione che diventerà sempre più sperimentale nelle prossime edizioni. Sei le opere finaliste della Sezione Extralarge: Buon compleanno, mamma! di Daniele Santonicola; François di Dario Gorini e Iacopo Zanon; Il cappellino di Giuseppe Marco Albano; L’opportunità di Samantha Casella; Rossa Super di Paolo Geremei; Se ci dobbiamo andare andiamoci di Vito Palmieri.

Anche le altre categorie: Animazioni, Altrove (film stranieri) e la neonata Sezione DOC10 dedicata ai documentari, hanno avuto un grande successo di adesioni che hanno reso la vita difficile ai giurati, vista la media molto alta di tutte le opere iscritte al concorso.

A vivacizzare le tre serate, evento consolidato e attesissimo, sarà senza dubbio la vera e propria “sfida” di cui saranno protagonisti gli 11 corti della Sezione “Visti da Vicino”, presentati da autori residenti in provincia di Frosinone. Il vincitore di questa sezione sarà infatti stabilito dal pubblico nelle due serate di “semifinale” e nella finalissima del 17 gennaio. Questi i corti iscritti nella Sezione “Visti da Vicino” che si contenderanno i 400 euro di premio: Bag of Blood di Samuele Rossi (Alatri); Booh! di Amerigo Tiberi (Torrice); Carlo che scrive lettere d’amore di Mauro Villani (Frosinone); Coliche Celestiali di Sara Silvestri (Ceccano); Fasti Verulani 2009 di Piergiorgio Mariniello (Isola del Liri); Il cavatappi di Danilo Fabrizi (Boville Ernica); Lezioni di nuoto di Gabriella Malavasi (Frosinone); Notturno Bahh di Aldo Patriarca (Ceccano); Personalità ispirate di Egidio Incelli (Ceccano); Split Screen di Simone Nestori (Alatri); Vieni a giocare con me? di Luca Aversa (Frosinone).

Motivo di orgoglio per quanto riguarda la sezione dedicata ai cortometraggi locali è quella della creazione della Dieciminuti Academy, una scuola di cinema in fase embrionale che nel corso dell’ultimo anno, con una serie di workshop svolti presso la Mediateca “Valle del Sacco” nell’ambito del progetto I LOVE CINEMA, ha portato due cortometraggi realizzati dagli allievi dell’Academy. Da qui la speranza di far crescere ancora di più in futuro questo spazio didattico del Festival.

Evento Speciale di questa quinta edizione sarà la presentazione del documentario 211: ANNA, realizzato dai giornalisti Rai Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini. 211: Anna ripercorre tutta la carriera della giornalista russa Anna Politkovskaya, dagli inizi accanto al marito, giornalista e conduttore di uno dei primi programmi “liberi” dell’era Gorbaciov agli articoli sulla Novaja Gazeta. Il documentario contiene immagini inedite e rare della giovinezza di Anna e propone sue testimonianze filmate nei mesi precedenti il suo omicidio. Negli ultimi tempi stava conducendo un’inchiesta sulle torture e sulle violazioni dei diritti umani in Cecenia e ripeteva spesso “E’ un miracolo se sono ancora viva”. 211: Anna non è solo la storia di una vita appassionante ma è anche la chiave per conoscere uno dei grandi misteri contemporanei: la Russia dell’era Putin. Il documentario viene presentato in esclusiva al Dieciminuti Film Festival dopo lo straordinario successo riscontrato nell’ultima edizione del prestigioso Sundance Film Festival, la famosa kermesse fondata da Robert Redford e dedicata al cinema indipendente.

Grande omaggio alla città di Ceccano sarà infine il Premio in palio a partire da quest’anno, che rappresenterà una statuetta raffigurante l’Ercole, figura mitologica storicamente adorata in epoca romana quando Ceccano, allora Fabrateria Vetus, era un importante municipio dell’Impero.

Per tutte le info e gli aggiornamenti sulla manifestazione:
http://www.dieciminuti.it / http://www.myspace.com/dieciminutifilmfestival
Mail: info@dieciminuti.it
Tel. 328-1223188 / 347-0467394 / 348-7296259

Il Programma della quinta edizione

Venerdì 15 Gennaio 2010

Ore 18 (ingresso libero)

EVENTO SPECIALE DOC10
211 : Anna di Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini (89 ‘)

Ore 21 (ingresso libero)
DOC10
Rosa e Cassino di Simona Tortolano (10’)
Vecchia America di Andrea Di Lorenzo (8’)
ANIMAZIONI
L’Anima Mavì di Julia Gromskaya (4’)
CORTI
Dueditre di Stefano Lodovichi (10’)
Ali di cera di Hedy Krissane (7’)
Sayonara Nippon di Elenfant Film (8’)
Buonanotte di Riccardo Banfi (9’)
Il grande Piter Tozzi di Filippo Cesari (10’)
Il mio nome non è importante di Emanuele Pisano (7’)
Per sempre di Daniele Fabrizi (6’)
EXTRALARGE
Buon compleanno, mamma! di Daniele Santonicola (12’)
L’opportunità di Samantha Casella (15’)
Se ci dobbiamo andare andiamoci di Vito Palmieri (15’)
ALTROVE
Jesús, mi Jesús di Olatz Arroyo Abaroa e Charly Planell (Spagna) (9’)
L’Insomniaque di Mathieu Mazzoni (Francia) (9’)
VISTI DA VICINO
Vieni a giocare con me? di Luca Aversa (Frosinone) (6’)
Split Screen di Simone Nestori (Alatri) (10’)
Notturno Bahh di Aldo Patriarca (Ceccano) (10’)
Booh! di Amerigo Tiberi (Torrice) (3’)
Fasti Verulani 2009 di Piergiorgio Mariniello (Isola del Liri) (7’)
– Lezioni di nuoto di Gabriella Malavasi (Frosinone) (9’)

Sabato 16 Gennaio 2010

Ore 18 (ingresso libero)

EVENTO SPECIALE DOC10
211: Anna di Giovanna Massimetti e Paolo Serbandini (89 ‘)

Ore 21 (ingresso libero)

DOC10
Olga di Gabriella Valentini e Laura Bispuri (8’)
The Beat Hotel di Riccardo Cremon (10’)
ANIMAZIONI
I’m Alive di Stefano Bertelli (2’)
La ricerca di Trilly di Silvia Mengarelli (3’)
CORTI
L’uomo perfetto di Ivano Fachin (8’)
Tutto passa di Luca Tedesco (10’)
Il buio di Alessandro Riccardi (9’)
La fiducia di Francesco Costantini (9’)
Colors di Gianni Del Corral (4’)
El mueble de las fotos di Giovanni Maccelli (2’)
5.00 di Andrea Ferraguti (6’)
EXTRALARGE
Il cappellino di Giuseppe Marco Albano (15’)
Rossa Super di Paolo Geremei (15’)
François di Dario Gorini e Iacopo Zanon (13’)
ALTROVE
Menos Acá Menos Allá di Luciano Andrés Gallo (Argentina) (10’)
GPS di Diego Sanchindrián Rubio (Spagna) (8’)
VISTI DA VICINO
Personalità Ispirate di Egidio Incelli (Ceccano) (10’)
Il cavatappi di Danilo Fabrizi (Boville Ernica) (9’)
Coliche Celestiali di Sara Silvestri (Ceccano) (10’)
Bag of Blood di Samuele Rossi (Alatri) (10’)
Carlo che scrive lettere d’amore di Mauro Villani (Frosinone) (9’)

Domenica 17 Gennaio 2010

Ore 18 (ingresso libero)

FUORICONCORSO – INDIEGESTA FILMS
Nessuno Saprà Nulla di Alessandro Ciotoli (19 ‘)
VISTI DA VICINO
– Proiezione e votazione dei tre corti finalisti

CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEI VINCITORI

Dieciminuti Film Festival, i corti selezionati per la quinta edizione

Ecco i nomi dei cortometraggi finalisti della quinta edizione del Dieciminuti Film Festival

SEZIONE UFFICIALE

5.00 di Andrea Ferraguti
Ali di cera di Hedy Krissane
Buonanotte di Riccardo Banfi
Colors di Gianni Del Corral
Dueditre di Stefano Lodovichi
El mueble de las fotos di Giovanni Maccelli
Il buio di Alessandro Riccardi
Il grande Piter Tozzi di Filippo Cesari
Il mio nome non è importante di Emanuele Pisano
La fiducia di Francesco Costantini
L’uomo perfetto di Ivano Fachin
Per sempre di Daniele Fabrizi
Sayonara Nippon di Elenfant Film
Tutto passa di Luca Tedesco

SEZIONE EXTRALARGE

Buon compleanno, mamma! di Daniele Santonicola
François di Dario Gorini e Iacopo Zanon
Il cappellino di Giuseppe Marco Albano
L’opportunità di Samantha Casella
Rossa Super di Paolo Geremei
Se ci dobbiamo andare andiamoci di Vito Palmieri

SEZIONE ALTROVE (FOREIGN SHORT MOVIES)

GPS di Diego Sanchindrián Rubio (Spain)
Jesús, Mi Jesús di Olatz Arroyo Abaroa e Charly Planell (Spain)
L’Insomniaque di Mathieu Mazzoni (France)
Menos Acá Menos Allá di Luciano Andrés Gallo (Argentina)

SEZIONE DOC10

Olga di Gabriella Valentini e Laura Bispuri
Rosa e Cassino di Simona Tortolano
The Beat Hotel di Riccardo Cremon
Vecchia America di Andrea Di Lorenzo

SEZIONE ANIMAZIONI

I’m Alive di Stefano Bertelli
L’Anima Mavì di Julia Gromskaya
La ricerca di Trilly di Silvia Mengarelli

SEZIONE VISTI DA VICINO (Autori della provincia di Frosinone)

Bag of Blood di Samuele Rossi (Alatri)
Booh! di Amerigo Tiberi (Torrice)
Carlo che scrive lettere d’amore di Mauro Villani (Frosinone)
Coliche Celestiali di Sara Silvestri (Ceccano)
Fasti Verulani 2009 di Piergiorgio Mariniello (Isola del Liri)
Il cavatappi di Danilo Fabrizi (Boville Ernica)
Lezioni di nuoto di Gabriella Malavasi (Frosinone)
Notturno Bahh di Aldo Patriarca (Ceccano)
Personalità ispirata di Egidio Incelli (Ceccano)
Split Screen di Simone Nestori (Alatri)
Vieni a giocare con me? di Luca Aversa (Frosinone)

PRESTO IL PROGRAMMA COMPLETO ON LINE SU http://www.dieciminuti.it

Parte il progetto I LOVE CINEMA

Si terrà giovedì prossimo, 5 marzo, la conferenza stampa di presentazione del progetto I LOVE CINEMA, che vedrà IndieGesta protagonista per un intero anno nell’opera di rivalutazione e di rilancio della Mediateca “Valle del Sacco” di Ceccano (Fr), un luogo moderno e funzionale purtroppo mai decollata nonostante la totale assenza nella nostra regione di una struttura di questo tipo.

L’idea è nata da Franca Di Mauro, direttrice della Biblioteca “Filippo Maria De Sanctis” di Ceccano e della Mediateca e responsabile dell’Associazione Intercomunale delle Biblioteche della Valle del Sacco (organizzazione che raccoglie le varie biblioteche del nord della provincia di Frosinone). Il progetto, sostenuto finanziariamente dalla Regione Lazio e patrocinato dal Comune di Ceccano, prevede il rilancio della struttura attraverso una serie di eventi ed iniziative dedicate al mondo del cinema e del cortometraggio, sfruttando il patrimonio della Mediateca e la presenza in città del Dieciminuti Film Festival, la rassegna di IndieGesta che sta assumendo sempre più un ruolo di rilievo nel panorama nazionale del cinema breve.

Oltre agli eventi, IndieGesta attiverà presso la Mediateca uno sportello di consulenza per gli utenti che servirà a migliorare l’offerta dei servizi legati al cinema, con una postazione dedicata ad appassionati, studiosi e semplici curiosi della settima arte.

L’evento inaugurale del progetto prenderà il via Sabato 7 Marzo alle ore 18, con il primo appuntamento con il tributo “SERGIO LEONE, IL MITO”, una retrospettiva dedicata al grande regista italiano nell’anno in cui ricorrono gli 80 anni dalla nascita e i 20 dalla morte.

Questi gli appuntamenti con la rassegna leoniana:

Sabato 7 Marzo, ore 18: PER UN PUGNO DI DOLLARI

Venerdì 13 Marzo, ore 21: PER QUALCHE DOLLARO IN PIU’

Domenica 15 Marzo, ore 18: IL BUONO, IL BRUTTO, IL CATTIVO

Venerdì 20 Marzo, ore 21: C’ERA UNA VOLTA IL WEST

Mercoledì 25 Marzo, ore 21: GIU’ LA TESTA

Domenica 29 Marzo, ore 18: MORRICONE ENSEMBLE IN CONCERTO, LE MUSICHE DEI FILM DI SERGIO LEONE

Per tutte le informazioni su questo e sugli altri appuntamenti tornate pure su questo sito.

14102716_1580742292230724_8505624094319606980_n

Dieciminuti Film Festival, pronto il Bando della quinta edizione

E’ in rampa di lancio in questi giorni il Bando per partecipare alla quinta edizione del Dieciminuti Film Festival, la manifestazione internazionale dedicata al mondo del cortometraggio ideata e promossa da IndieGesta con il patrocinio del Comune di Ceccano.

Molte le novità previste per questa quinta edizione, a partire dall’apertura della nuova sezione competitiva “ALTROVE”, dedicata ai cortometraggi provenienti dall’Estero. Inoltre, tra le nuove sezioni competitive, c’è da segnalare la scomparsa della sezione VIDEOARTE e la nascita di una nuova sezione dedicata ai documentari brevi, denominata DOC10.

Tutte le informazioni, il bando e la scheda di adesione per la quinta edizione del festival sono disponibili sul sito internet della manifestazione www.dieciminuti.it

Da quest’anno poi IndieGesta allarga la competizione anche a grafici ed artisti. Parallelamente al concorso cinematografico infatti è stato lanciato il bando per la realizzazione del manifesto della quinta edizione del Festival, tutti i dettagli sono sul sito del Dieciminuti Film Festival.