Euro youth medialab 2.0

La situazione scolastica in Europea durante la pandemia.

Education during pandemic

Durante il nuovo ciclo del progetto erasmus, Euro-Youth Medialab, si è discusso di vari topics del progetto, sono state individuate tre macroaree. La prima il climate change comprendeva “Impatto ambientale della carne, sostenibilità” , sexual education con : “aborto,revenge porn, comunità Lgbtq+) e pandemic situation “influenza della politica nella società, ruolo del governo nella pandemia, educazione durante la pandemia”.

Alle nostre proposte sono stati affiancati altri topic proposte ciascuno dai vari membri delle nazioni partecipanti al progetto (Francia, Bulgaria, Polonia e Spagna).

Al termine dell’incontro transnazionale svolto il 3 giugno , è stato deciso che gli argomenti ricorrenti nelle proposte sarebbero stati oggetto di votazione di un sondaggio inviato ai partecipanti.

Nel sondaggio che vedeva sfidarsi “Education during pandemic” “Enviroment and climate change” e “Opportunities for the youth” ha trionfato il primo con il 56% dei voti.

A fronte di questo risultato, abbiamo deciso di affrontare questo importante tema sotto la forma di reportage, per parlare degli svantaggi ed eventualmente dei vantaggi della didattica a distanza (DAD).

In una mattinata, alcuni partecipanti del Medialab si sono recati al Liceo Scientifico di Ceccano per realizzare diverse interviste ad un gruppo di ragazzi che si sono prestati a raccontare le loro esperienze. Prima di procedere con le varie e proprie domande singole, si è fatto un dibattito che ha riscosso un ottima partecipazione dei ragazzi, quindi nella parte vera e propria del reportage ciascuno ha fornito il proprio punto di vista su cosa ha funzionato e non ha funzionato della DAD.

Di aspetti positivi non emerge quasi nulla, mentre di contro ne emergono diversi a fronte di una situazione pesante sia dal punto di vista dello studio che sociale (difficoltà nel seguire le materie scientifiche a distanza, poca organizzazione con gli orari ed il carico dei compiti, stress visivo nello stare diverse ore al computer nel seguire le varie lezioni, poca  disponibilità di ascolto degli insegnati nei confronti dei ragazzi.

During the development of the Erasmus project “Euro-Youth Medialab” we identified three macro areas and each of them includes many different topics: “environmental impact of meat” (avoiding meat and dairy products is one of the biggest way to reduce our environmental impact on the planet), “sexual education” (abortion, revenge porn, lgbtq+ community) and “pandemic situation” (political influence on the society, government’s role during pandemic, education during pandemic).


Each member of the countries that partecipated to the project made other proposals, that is “France, Bulgaria, Polonia, Spain”.
At the end of the day we decided to make a survey with the topics that were most proposed during the discussion. Between “education during pandemic”, “environment and climate change” and “opportunities for the youth” the winner was the first one with 56% of the vote.
So, we decided to face this topic making a reportage in which we could study advantages and disadvantages of education during pandemic (DAD in italian “didattica a distanza” that is distance learning).


In order to do that we arranged a meeting with a group of students of Liceo di ceccano where many members of the medialab did some interviews, so that we could listen to their opinion concerning the topic.
Before proceeding with questions we made a debate with the students, which was really successful: they were excited to say what they thought, to speak up in a situation in which they haven’t been able to express themselves, considering the emergency situation in which Italy was (even today).
The advantages were only a handful, while the students found several disadvantages related to a difficult situation considering both the student’s work at home and their non-exiting social life. In particular it was hard trying to attend distance scientific lessons. Moreover they felt overwhelmed because of a lack of organisation by the school (they had long working hours) and particularly the unavailability of many professors to listen to the students problems.
As a consequence school became a stressful working environment.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: