Ritorno alla Musica con Ciociaria Underground

Ciociaria Underground Festival è un evento promosso da IndieGesta e Officine Utopia. Una sinergia nata per dare spazio alle migliori band della provincia di Frosinone. Uno spazio che punta a durare nel tempo e a valorizzare la creatività della nostra terra.

Fin dalla fondazione, IndieGesta è sempre stata attenta alle band emergenti del territorio, dando vita a festival come l’IndieGesta Music Festival prima e L’Imboscata poi. Ora la situazione è cambiata. Esistono spazi, come appunto le Officine Utopia, che offrono musica di qualità in un contesto originale, quale miglior sfogo per le band locali?

I concerti saranno ad ingresso gratuito e saranno registrati per dare poi vita ad una compilation con i brani migliori suonati durante i live.

Questo il programma completo:

Venerdì 9 Giugno, inizio concerti ore 22: SEPIK, MILES AWAY (from you), SURCLASS, CLOCKER+SHEKKERO, SKY OF BIRDS, BIGHATE

Sabato 10 Giugno, inizio concerti ore 22: THUNDERDOGS, WILDERNESS, GIGANTOMACHIA, THE ANTHEM, POLAR STATION, DAYAVAIL, OVERACTIVE.

18739635_263626680773815_4987085418820187633_n

Annunci

Casting per nuovo Corto!

Entra nel vivo la stagione del FilmLab di IndieGesta ed è il momento della ricerca di attori per il nuovo cortometraggio prodotto dalla Dieciminuti Academy!
CERCHIAMO:
2 RAGAZZI età compresa tra i 18 e i 20 anni
1 RAGAZZA età compresa tra i 13 e i 15 anni
1 UOMO età compresa tra i 40 e i 45 anni
Le audizioni si terranno Sabato 27 Maggio dalle ore 16.30 nei locali del Vernangolo degli Atto I, Borgo Garibaldi 80 a Ceccano.
Per candidarsi è sufficiente inviare una mail a indiegesta@gmail.com

Il 2×1000 alle associazioni non esiste più

Il Governo ha cancellato il 2×1000 alle associazioni culturali.
Nella dichiarazione del 2017 non potremo più destinare tale contributo ai soggetti iscritti nell’apposito registro presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.
Erano ammesse al beneficio oltre 1300 associazioni provenienti da tutta Italia.
Anche IndieGesta ne faceva parte.
Nel frattempo resta salda la possibilità di destinare il 2×1000 ai partiti politici.

Perchè?
Per adesso non esiste una motivazione ufficiale.

Le ragioni potremo conoscerle solo quando il governo darà risposta all’interrogazione parlamentare del
senatore Franco Panizza, del Partito Autonomista Trentino Tirolese.

C’è chi parla di una dimenticanza, chi punta il dito sui burocrati pronti a tagliare qualsiasi “costo” pur di far risparmiare soldi allo Stato: noi ci auguriamo la prima e auspichiamo una tempestiva correzione del Governo che permetta a tutti gli operatori del quarto settore di godere di questo vitale contributo.

Togliere fondi alla cultura è togliere futuro ai nostri figli.