Scrittura Creativa, Parole nel Cassetto diventa Laboratorio!

Parole nel Cassetto si trasforma. Da semplice concorso letterario si sdoppia e diventa un laboratorio di Scrittura Creativa e un evento dedicato al mondo della letteratura. Un cambiamento necessario dopo tre edizioni del concorso dedicato a racconti e bonsai. Una formula che punta a “costruire” gli scrittori di domani, puntando al territorio e alla creazione di una fabbrica di storie ed idee unica nel suo genere.

Si parte con il laboratorio di Scrittura Creativa, che prenderà il via Giovedì 14 Aprile alle ore 18.30 presso il Cinema Italia di Borgo Garibaldi a Ceccano (Fr). Il laboratorio prevede un numero massimo di 20 iscritti. Per prenotarsi è necessario inviare una mail con i propri dati e recapiti all’indirizzo indiegesta@gmail.com

Il costo di iscrizione è di 30 euro per tutto il laboratorio, che prevede oltre al ciclo di 6 incontri anche la pubblicazione di un e-book con una raccolta dei migliori racconti scritti dagli allievi e la partecipazione all’evento letterario Parole nel Cassetto in programma il 9 luglio alla Villa comunale di Ceccano.

Il Laboratorio sarà curato da Alessandro Ciotoli. Il lab si rivolge a chiunque intenda avvicinarsi alla scrittura. L’obiettivo è quello di offrire gli strumenti per affrontare la stesura di un testo narrativo. La scelta è quella di un approccio creativo che valorizza innanzitutto la funzione della lettura e dell’esercitazione. Leggere è la prima e più importante attività per chi scrive. Scrivere ed esercitarsi sempre è la seconda. Sarà insegnato come organizzare le proprie idee e portarle fino in fondo. Si partirà dalla lettura, base di partenza fondamentale per qualsiasi professione che abbia a che fare con la scrittura. Successivamente saranno affrontati, con decine di prove pratiche in aula e da casa, le varie tecniche di scrittura per impostare romanzi, racconti, articoli, bonsai, soggetti e sceneggiature cinematografiche, tweet.

Gli incontri si svolgeranno con il seguente calendario:

Incontro 1: Struttura e Stile (Giovedì 14 aprile, ore 18.30)

Incontro 2: Scrivere la Realtà (Giovedì 21 aprile, ore 18.30)

Incontro 3: Scrivere la Finzione (Giovedì 28 aprile, ore 18.30)

Incontro 4: Scrivere per il Cinema (Sabato 7 maggio, ore 15.00) con FilmLab

Incontro 5: Scrivere per il Cinema (Sabato 14 maggio, ore 15.00) con FilmLab

Incontro 6: Test di Scrittura Finale (Giovedì 26 maggio, ore 18.30)

LOCANDINA CORSO SCRITTURA

Mozione Omofobia, ancora nessuna risposta dal Comune

Abbiamo fatto passare le feste di Natale, abbiamo chiesto e sollecitato a voce ma ancora niente. Superati i 100 giorni di attesa (lo Statuto comunale prevede una risposta entro 30 giorni) abbiamo deciso di sollecitare, ci sembra doveroso nei confronti non solo dei 107 firmatari ma soprattutto nei confronti di tutte le ragazze e ragazzi vittime di omofobia del nostro territorio.

Lo scorso 7 dicembre presentammo al Comune di Ceccano una proposta di Mozione di condanna pubblica dell’Omofobia da parte del Consiglio Comunale, una presa di posizione simbolica che avrebbe dovuto avere, negli intenti dei proponenti, una eco e un seguito più efficaci sul territorio. L’articolo 52 dello Statuto comunale prevede che un numero superiore a 50 cittadini elettori residenti nel Comune possono presentare delle istanze al Comune, che ha 30 giorni per fare le proprie valutazioni e dare una risposta, positiva o negativa.

Non è nostra intenzione polemizzare con l’Amministrazione comunale, che anzi in tema di Pari Opportunità sta prendendo molti efficaci provvedimenti. Vogliamo però pungolarli per avere una risposta su un tema che sta a cuore non solo a noi ma a migliaia di persone. Una presa di posizione pubblica sarebbe uno stimolo, una scossa, un segnale forte. Abbiamo promesso, quando raccogliemmo le firme, di insistere su questa battaglia per i diritti civili.

Non ci fermeremo.

IMG_20160317_162951

Incontri Ravvicinati: Ninni Bruschetta a Ceccano!

Attore, Regista, Sceneggiatore: Ninni Bruschetta è un personaggio istrionico del cinema italiano. In “Manuale di Sopravvivenza dell’Attore Non Protagonista” (Fazi Editore) racconta il suo mondo con uno stile allegro, intimo e schietto, come tanti dei suoi personaggi interpretati al cinema e a teatro.
Ha lavorato, tra gli altri, con Paolo Sorrentino, Marco Tullio Giordiana, Daniele Luchetti, Silvio Soldini e Woody Allen.
Tra gli appassionati sarà sempre immortale come “Duccio”, lo sgangherato direttore della fotografia protagonista della serie televisiva “Boris”.

IndieGesta e Il Centro del Fiume lo ospiteranno per una chiacchierata con il pubblico martedì 22 marzo alle 18 al Cinema Italia, ingresso gratuito.

bruschetta ok_Layout 1